Territorio

Scoperta

UNA TERRA STRAORDINARIA

Colli orientali e Friuli

Una distesa di dolci pendii che segnano il profilo della provincia di Udine, a ridosso del confine con la Slovenia. Un paesaggio incantevole agli occhi, vocato alla viticultura già in tempi antichissimi. Avviata, sembra, già dai Celti, consolidata dai Romani, la tradizione dell’allevamento della vite è arrivata sino ai giorni nostri e oggi è, a tutti gli effetti, una delle attività che delineano l’identità del Friuli Venezia Giulia. I Colli Orientali, con i loro fianchi terrazzati, ci consegnano una terra preziosa, capace di dare vita a frutti che poi diventano vini dai profumi netti, intensi, decisi in bocca, con varietà non sempre docili in partenza, ma capaci di risultati straordinari, a sottolineare, nel modo più naturale del mondo, il legame di una terra e delle sue genti.

 Colli orientali e Friuli
Friuli mare colli

Tra mare e montagna

Emersi dal mare che un tempo copriva l’intera pianura friulana, spingendosi fino a ridosso delle Prealpi Giulie, i Colli Orientali godono oggi di una condizione privilegiata e particolarmente fortunata per l’allevamento della vite. Da un lato l’imponente maestosità delle Alpi Carniche e Giulie ripara dalle correnti gelide che arrivano dal Nord Europa, dall’altro l’orizzonte aperto del mar Adriatico rimanda correnti miti, rese frizzanti dall’apparire e scomparire della Bora. Così i filari trovano una ricca varietà di marne e arenarie, emerse da oceani antichi, in cui affondare le radici e i frutti, grazie alle escursioni termiche, intensificano sapori e profumi, unendo in modo magico ciò che il vento porta dal mare e la montagna fa trapelare dal bosco.

Cibo ed escursioni

Cjalsons friuli
@ 2022 LaGRE | P.iva IT 01 89 28 80 939 | Privacy Policy | Credits Nolita Crazy Lab